Storia

ORIGINI: GLI ANNI ’20 DEL ‘900

La tradizione vitivinicola della famiglia Coli ha inizio nel 1926 quando i fratelli Pietro e Giovanni Coli fondarono la loro attività alle porte di Firenze.
Individuarono il luogo ideale per iniziare, in quella zona dove l’orizzonte si allarga e si apre verso le colline del Chianti in una sequenza di piccoli morbidi rilievi erosi dal tempo.

Una terra ricca di sedimenti che milioni di anni fa era un fondale marino. Un territorio che la natura aveva modellato per dare vita a vigne eccellenti e vini di classe superiore.

I due fratelli Coli iniziarono la loro attività setacciando il territorio alla ricerca dei vini più tipici. In origine si dedicarono principalmente, vista la collocazione geografica, alla vendita di Chianti e Chianti Classico.

LA CRESCITA VERTIGINOSA: DAGLI ANNI ’40 A FINE MILLENNIO

Nel 1943 alla guida dell’azienda subentra Gino Coli che la conduce con mano ferma, attraverso la crescita economica e sociale dell’Italia del Boom, fino al 1975.
A quel punto, a metà degli anni Settanta, le redini dell’azienda passano ai due fratelli, Giampiero e Gianfranco Coli, che la conducono con successo fino al Duemila.

Sono anni segnati da crescita esponenziale, a due cifre, che di fatto rendono l’azienda Coli una delle più competitive e moderne della Toscana.
Grazie ad un costante lavoro di investimento sulle strutture produttive è stato possibile adeguare l’azienda alle ergenti richieste del mercato, che si andava allargando a dismisura facendosi sempre più specialistico e segmentato.
In tutto questo movimento e cambiamento i valori fondanti della famiglia Coli rimangono gli stessi dei fondatori: conciliare al meglio il rispetto della tradizione e della qualità sviluppando numeri sempre più elevati.

Telefono

Indirizzo

Via Fausto Melotti, 26
50028 Barberino Tavarnelle
 Firenze